Ultimi aggiornamenti

Fight Planet Italia

WWE Pubblicato in data 02/06/2020

WWE RAW: L'addio di Mysterio?

Recap Monday Night Raw

Penultimo appuntamento con Monday Night Raw in avvicinamento a Backlash. Come precedentemente annunciato, puntata che si preannuncia ricca di azione, con i match tra Seth Rollins vs Aleister Black ed Asuka vs Charlotte Flair come piatti forti.

 

Si inizia subito con l'ingresso sulla scena del Messiah , che come di consueto si cimenta in un discorso celebrativo verso se stesso prima di introdurre l'argomento riguardante la cerimonia di ritiro da lui organizzata per Rey Mysterio. Viene proiettato sullo schermo un video best of di Mister 619 , con immagini inerenti ad alcune sue grandi conquiste del passato. Ovviamente, il video orchestrato da Rollins si conclude con l'attacco da lui compiuto ai danni del messicano di un paio di settimane fa. Al termine del filmato Seth Rollins si offre addirittura come volantario per indurre Rey nella Hall Of Fame, ma viene interrotto da Aleister Black che lo attacca dando inizio al primo match della serata.

Ne viene fuori un grande match tra due atleti che sono senza dubbio tra i migliori performer attualmente in forza in WWE.

Scambi potenti e tecniche acrobatiche messe in grande mostra tra i due sfidanti, fino a quando una rissa esplosa a bordo ring tra i due discepoli di Rollins ed Humberto Carillo, permette ad Aleister Black di  sfruttare il caos ottenendo lo in roll up lo schienamento vincente.
Pestaggio post match da parte del Messiah insieme ad Austin Theory e Murphy ai danni dei due rivali, con il trio che esce trionfante nonostante la sconfitta subita dal leader della stable.

In un solo colpo otteniamo così un importante affermazione per l'olandese, ma nel frattempo continua la corsa verso il top da parte del trio composto dal Messiah ed i suoi discepoli.
Un Seth Rollins che nonostante le sconfitte subite a Wrestlemania e Backlash che ne potevano compromettere lo stutus a Raw, si dimostra a mio avviso per l'ennesima volta il volto principale dello show rosso, abile ad adattarsi alla perfezione a qualsiasi storyline gli si ponga davanti.

 

Nel corso della serata in collegamento dalla sua abitazione prende la parola Rey Mysterio spiegando che non sa se potrà tornare sul ring a combattere oppure se sarà costretto al reale ritiro a causa dell "infortunio" all'occhio.
Ovviamente è tutto parte di una storyline che presumibilmente si tramuterà in un match tra Seth Rollins vs Rey Mysterio, anche se mancando solamente una decina di giorni al prossimo pay per view ed una sola puntata di Raw ancora in programma prima dell'evento, mi pare a questo punto difficile che il match si svolgerà a Backlash, prolungando così la rivalità anche nelle settimane a venire.
Staremo a vedere se tra sette giorni ci saranno sviluppi in merito.

 

Altro gran match a livello di lottato è stato quello tra Apollo CrewsKevin Owens.
Il nuovo campione degli Stati Uniti seleziona KO come suo primo sfidante al titolo, rimarcando come il canadese si sia meritato questa opportunità negli scorsi mesi, nonostante la sconfitta subita settimana scorsa da Angel Garza. 

Ed è proprio il messicano, insieme al connazionale ed ex detentore della cintura, Andrade, ad interrompere il match , scatunendone così un incontro 2 vs 2.

Apollo Crews ottiene lo schienamento finale ai danni di Andrade, portando alla vittoria l'inedita squadra composta da lui ed Kevin Owen.
Sarà interessante capire se continuerà la faida tra il neo- campione ed i messicani, con Angel Garza che potrebbe ricevere la sua prima chance titolata nel main roster, oppure se Owens riceverà una rivincita in quanto in match per il titolo sia terminato con un nulla di fatto.

 

Come pronosticato nelle scorse settimane, è lontana dal dichiararsi conclusa la rivalità tra le Iconics ed le campionesse di coppia Alexa BlissNikki Cross.
Un nuovo capitolo è stato scritto nel corso della notte dove si è svolto un incontro tra le due meno quotate atlete delle due squadre, Billie Kay in rappresentanza delle Iconics contro Nikki Cross.
Risultato finale a sorpresa, con l'australiana che vince e convince in uno dei rarissimi match che le abbiamo visto disputare in singolo. Pesante battuta d'arresto per Nikki Cross che con tutta probabilità vedrà costrette la campionesse a mettere nuovamente il palio i titoli contro Billie Kay ed Payton Roice.

 

Passiamo ad un altro match annunciato alla vigilia, la sfida Champion vs Champion tra AsukaCharlotte Flair.
La campionessa di NXT prende la parola prima battaglia promuovendo l'imminente difesa del titolo contro Rhea Ripley ed Io Shirai che avverrà nel weekend ad NXT Takeover In Your House.
La Regina si rivolge inoltre ai prospetti di NXT che nelle ultime settimane stanno presenziando in ruolo di pubblico agli show WWE, augurando ironicamente a loro il meglio, aggiungendo però che una volta raggiunto il top nel roster giovane dovranno inchinarsi al suo cospetto.

 

Il match tra Asuka ed Charlotte si materializza presto nell'incontro più spettacolare della serata, con le due Superstar che mettono in mostra tutte le loro abilità tecniche, la giapponese puntando sulle sottomissioni, Charlotte dando sfoggi delle sue incredibili doti fisiche.
Purtroppo, come sempre più spesso sta accadendo nelle ultime settimane, mi tocca esprimere la mia amarezza in quanto il match più godibile della serata finisce in un nulla di fatto per colpa di un intromissione.
Nia Jax irrompe sulla rampa imitando Asuka e attacca la giapponese, all'arbitro non resta che decretare la fine del match per squalifica.
Precedentemente Nia Jax aveva sconfitto, con non poche fatiche, una Kairi Sane autrice di una buona performance prima di venire spazzata via con praticamente una sola mossa in tutto il match dalla prima sfidante al titolo.

 

Cambio di titolo per la cintura 24/7: R-Truth travestito da giardiniere nell'abitazione Rob Gronkowski , attacca alle spalle il campione NFL riconquistando il titolo di Campione! 

 

Main Event senza emozioni tra Drew Mcintyre ed MVP, con il campione che vince in pochi minuti, prima di venire successivamente attaccato alle spalle nel post match da Bobby Lashley.

 

Si conclude così l'appuntamento settimanale con Monday Night Raw, puntata godibile aggiunge nuovi capitoli alle rivalità che vedremo tra una decina di giorni a Backlash.
Appuntamento tra sette giorni per l'ultima fermata prima del prossimo Pay Per View del main roster WWE.


Fight Planet Italia

NXT Pubblicato in data 05/06/2020

NXT: Un Main Event, due vincitori

Editoriale NXT con sguardo rivolto a In Your House.

Bentornati con il classico appuntamento settimanale dedicato a NXT. Ultima puntata prima di NXT TakeOver: In Your House.

Si apre con la sfida tra Mia Yim e Candice LeRae. Match che finisce per doppio Count Out. A cui segue però il Mixed Tag Team Match quando Johnny Gargano e Keith Lee arrivano a soccorso delle rispettive signore. Un buon incontro, che i Gargano portano a casa solo grazie al colpo scorretto di Johnny che si avvantaggia colpendo Lee al volto con le chiavi dell’auto, favorendo così lo schienamento di LeRae su Yim. Gargano poi si prende un altro vantaggio quando cerca di infortunare il rivale di domenica alla mano. Una sfida, quella dove si affronteranno per l’NXT North American Championship, che potrebbe anche essere il match della serata. Dove comunque visto le variabili, potrebbe succedere di tutto. Credo che la sconfitta di Lee in chiave scorretta sarebbe l’ideale per come in questo momento stanno le cose, dai a Gargano la possibilità di evolvere il suo attuale personaggio e mandi Lee a giocarsi le chance per il titolo massimo che, dopo tutto quello che ha mostrato da fine 2019 in poi, meriterebbe pure.

 

Prima che l’incontro avesse inizio, abbiamo anche gli scontri femminili tra le heel (LeRae, Kai e Gonzalez) e le face (Yim, Nox e Blackheart). Le sei ragazze si affronteranno a NXT TakeOver: In Your House in un Six-Woman Tag Team Match. Sei delle più meravigliose protagoniste di questi mesi, ringrazio il Triplo per aver bookato questo match.

 

Isaiah “Swerve” Scott batte Tony Nese nonostante la distrazione di Jack Gallagher. Per la serie cruisers in cerca d’autore, buonissimo riempitivo.

Molto bello il No. 1 Contender's Triple Threat Tag Team Match che ha visto protagonisti Bobby Fish & Roderick Strong, Oney Lorcan & Danny Burch e i rientranti Breezango. Quest’ultimi si aggiudicano la vittoria anche grazie all’inquietante presenza di Dexter Lumis che “spaventa” i membri della Undisputed Era. Un incontro davvero bello, dove Lumis suggerisce ancora una volta il ruolo del guardaspalle di Velveteen Dream, cosa che accadrà anche questa domenica nel match tra Dream e Adam Cole.

 

La vittoria di Tyler Breeze e Fandango può essere vista come una sorta di investimento per la Imperium che potrebbe vincere contro un tag team di veterani, anche se paradossalmente i due, oggi con la gimmick degli astronauti, non hanno mai vinto alcun titolo in coppia. Dovesse succedere il contrario, allora per la Imperium questo primo regno è stato solo il classico regno di transizione.

 

Tornando un attimo sulla sfida tra Dream e Cole, c’è chi vede l’eventuale vittoria del primo come una sorta di paragrafo finale dell’avventura di Cole con la WWE, per accasarsi poi dopo l’estate (il suo contratto scade proprio questa estate) in AEW. Dovesse accadere non si scandalizza nessuno. Quindi inutile fare inutili polemiche. Io penso che, con il giusto booking, la WWE potrebbe avere un nome di punta nel Main Roster (magari con tutta la Undisputed Era al seguito) per i prossimi 10 anni o più e magari gli faranno (se non glie l'hanno già fatta) una bella offerta per farlo restare. Capisco anche Cole, che è legato ai Bucks da anni e che in AEW potrebbe stare più vicino alla compagna, Britt Baker. Un talento del genere può far le fortune di tutti, beati noi che possiamo vederlo ovunque decida di andare.

 

Finalmente una vittoria per Santana Garrett, che ha la meglio su Aliyah. Che anche questa settimana fallisce nel tentativo di impressionare Robert Stone. Quest’ultimo abbastanza bollito dopo essere stato licenziato da Chelsea Green. Garrett è una lottatrice su cui bisognerebbe scommettere un po’ di più, vederla relegata quasi sempre a ruoli marginali mi rattrista. Mi auguro possa avere uno stint migliore di altre sue colleghe, come ad esempio Deonna Purrazzo. Poi aspetto ancora di vedere Mercedes Martinez essere la top superstar che è.

 

Solo riferimenti video per il match della cintura femminile. Difficile credere che Charlotte possa perdere già il titolo, ma se la costruzione di queste settimane per l’evento TakeOver ci ha lasciato intravedere qualcosa, è che proprio The Queen teme le rivali almeno un po’. Rivali che inoltre non hanno bisogno di schienarla per diventare eventualmente campionesse. Vediamo se Chelsea Green potrà avere un ruolo dopo aver fatto squadra con Flair.

Vittoria abbastanza rapida per Cameron Grimes che continua il suo buon momento sconfiggendo Bronson Reed. Reed a fine incontro riceve il Doomsday Saito per cortesia di Karrion Kross che manda così un altro messaggio a Tommaso Ciampa, grande costruzione e forse match con l’hype maggiore di tutta la card di NXT TakeOver: In Your House. Se ci fosse stata una stipulazione speciale, avremmo potuto assistere al proverbiale bagno di sangue tra due dei migliori heel (anche se Ciampa diciamo che lo è e non lo è) di questi anni. Più probabile la vittoria di Kross, non da escludere anche un finale controverso, che potrebbe aprire una rivalità longeva fino a perché no culminare nel week-end di SummerSlam e del conseguente TakeOver: Boston che è previsto per il 22 agosto. Coronavirus permettendo.

Il Main Event, la sfida che tutti aspettavamo, Drake Maverick e El Hijo del Fantasma si scontrano per decretare l’Interim NXT Cruiserweight Champion. Storytelling semplice, lineare e straordinario nella sua trasposizione. Il messicano domina buona parte del match, l’inglese resiste in tutti i modi. D’improvviso come solito per gli sfavoriti, trova attraverso la forza della disperazione e dell’orgoglio quel barlume di vigore da sprigionare contro il rivale. Ma no, non c’è niente da fare, anche per via dell’interferenza degli atleti mascherati. Fantasma vince l’incontro e diventa così Interim NXT Cruiserweight Champion. La favola del britannico sembra giunta alla fine, quando Triple H giunge al suo capezzale sulla rampa con in mano un nuovo contratto. Maverick firma in lacrime.

La vittoria del titolo, importante e buona visto la scelta del wrestler che detiene la cintura, passa quasi del tutto in secondo piano d’innanzi al capolavoro fatto con l’ex 24/7 Champion. Sia stato o meno un work, a questo punto non è importante. Si è raccontata una bellissima storia, sfruttando un torneo che ha regalato tantissimo gran bel wrestling. Non ci possiamo proprio lamentare.

 

Con lo sguardo rivolto dritto a domenica, questa è stata l’ennesima settimana che NXT conferma tutto il buonissimo lavoro di questi mesi.

 

Anche per oggi è tutto. Alla prossima.


Fight Planet Italia

NXT UK Pubblicato in data 30/05/2020

WWE NXT UK: Che ne sarà di Noi?

Analisi sul futuro del roster europeo

Oggi proveremo ad analizzare quali potrebbero essere i possibili scenari futuri per quanto riguarda lo show di Nxt Uk, che ormai è fermo con le proprie registrazioni da quasi due mesi.
Lo scenario migliore per tutti i fan di questo brand (compreso il sottoscritto) ovviamente è quello che i tapings possano riprendere al più presto per poter continuare dove tutto si era fermato , cioè con Ilja Dragunov primo sfidante all 'Nxt UK Championship di Walter . Certo che se dovesse ripartire tutto quanto il campione probabilmente si troverebbe in difficoltà, visto che due suoi alleati si trovano in pianta stabile in America ,avendo conquistato ultimamente le cinture di coppia di Nxt ,stiamo parlando ovviamente di Fabian Aichner e Marcel Barthel che insieme ad Alexander Wolfe e a Walter costituiscono l'Imperium e che con grande probabilità non potrebbero aiutare il proprio leader

 


Purtroppo però esiste anche la remota possibilità che lo show venga cancellato a causa dei tagli che la WWE sta compiendo per l'esplosione in tutto il mondo della pandemia per il Covid-19 e il roster potrebbe venire assorbito da Nxt. Se ciò si verificasse dubito che tutto gli atleti di questo brand vengano confermarti e molti di loro potrebbero venire rilasciati per via dì un eccessivo affollamento.
Molte superstars fanno già parte di Nxt, basti pensare a Fabian Aichner e Marcel Barthel che sono gli attuali Nxt Tag Team Champion, oppure a Jordan Devlin che detiene l' Nxt Cruiserweight Championship . Ma vista la sua impossibilità al momento di combattere, nella prossima puntata di Nxt verrà decretato un nuovo Cruiserweight Champion ad Interim che con ogni probabilità dovrà poi scontrarsi in un match futuro con l'attuale e legittimo campione dei pesi leggeri.

 

Un altra ipotesi è quella che molti potrebbero venire smistati anche nel Mein Roster , ma purtroppo anche in questo caso molti atleti potrebbero venire licenziati. Io per esempio vedrei molto bene gli attuali Nxt Uk Tag Team Champion ,ovvero i Gallus in una faida contro il New Day, a parer mio potrebbe nascere davvero qualcosa di interessante. Tyler Bate mi piacerebbe molto vederlo in azione contro Daniel Bryan , Mark Andrews e Rey Misteryo potrebbero regalarci emozioni uniche, sarei molto curioso di vedere Kay Lee Ray lottare contro Charlotte oppure Sasha Banks, e perché no portare nuovamente in vita l' European Championship e far scontare Sheamus contro Pete Dunne . Per ultimo voglio ancor di più giocare con la fantasia e dico che sarebbe grandioso vedere Walter contendersi il WWE Championship contro Drew McIntyre , in una sfida tutta europea con magari tutto l' Imperium titolato. Poi c'era un certo Finn Balor, che prima che si fermasse, tutto sembrava lanciato a sfidare il The Ring General ad Nxt Uk Takeover Dublin ,in quello che poteva essere uno spot davvero interessante per il Wrestling Europeo.

 


Ci sono molteplici soluzioni visto che ancora non è chiara la situazione che gravita intorno ad Nxt Uk. Io da gran sostenitore mi auguro ovviamente che possa tornare tutto come prima ma se così non fosse spero proprio che tanti atleti di questo roster possano continuare ad esprimere tutto il loro potenziale all'interno della WWE. Io vi do appuntamento a domani con il Recap di Smackdown Live e a sabato prossimo con un nuovo articolo su Nxt Uk sperando di avere buone notizie riguardanti questo bellissimo Roster .


Fight Planet Italia

AEW Pubblicato in data 30/05/2020

AEW DYNAMITE: Finalmente gli #FTR

Mike Tyson protagonista del segmento finale.

Nuovo appuntamento con la All Elite Wrestling. Andiamo a vedere cosa è successo questa settimana a DYNAMITE. Nell’episodio che arriva a seguito di Double Or Nothing.

 

Il primo incontro è un buonissimo 6-man tag team match, dove The Young Bucks (Nick & Matt Jackson) fanno squadra con “Broken” Matt Hardy per affrontare Private Party (Marq Quen and Isiah Kassidy) e “The Bad Boy” Joey Janela. Hardy protagonista di un bel siparietto nel quale alla fine assieme ai Bucks, decide di combattere nella versione old school. Come spesso accade per la federazione in incontri di questo genere, c’è un alto tasso di spettacolo che spazia spesso nel forse troppo abusato spotfest. Ma oramai questo è diventato una sorta di marchio di fabbrica, sicuramente rende meno senza i fan presenti nell’arena. Tolta questa parentesi, la vittoria è dei fratelli Jackson e Hardy. Nessuna sorpresa, se non quando a seguito dell’infortunio di Quen (secondo i rumor è un work) i Bucks restano soli al centro del ring e vengono attaccati da The Butcher and the Blade, con i quali avevano avuto uno scontro durante il match.

Tra lo stupore generale, in soccorso dei Bucks arrivano nientepopodimeno che Dax Harwood e Cash Wheeler, gli #FTR che così fanno il loro debutto in AEW e a DYNAMITE. I furono Revival in WWE, uno dei tag team più vincenti nella storia della federazione. Avendo vinto tutti i titoli di coppia di tutti i brand. Infatti sono l’unico tag team che ha detenuto i WWE RAW Tag Team Championship, i WWE SmackDown Tag Team Championship e gli NXT Tag Team Championship. Una coppia destinata a scrivere la storia anche nella All Elite Wrestling. Come sappiamo, inoltre, tutti i vari punzecchiamenti avuti negli anni sui social, finalmente potranno portare a questa tanto chiacchierata sfida tra Young Bucks e #FTR. Ho trovato azzeccata la scelta di non far attaccare direttamente i Bucks, ma di aiutarli e vedere poi nelle settimane che verranno come il tutto si svilupperà. Certo è che un tag team di questo livello, che si aggiunge a una divisione che oltre ai Bucks può pregiarsi di altre poche coppie con un palmarès da Hall Of Fame, non fa che mettere un altro bel mattoncino per cementare la forza della AEW e renderla ancora più competitiva e affascinante.

 

Debutto a DYNAMITE anche per il vincitore del Casino Ladder Match, Brian Cage. Nulla più dello squash match nel quale distrugge il povero Lee Johnson. A fine match è Taz a prendere parola per mandare un messaggio al AEW World Champion Jon Moxley, per l’occasione presente al tavolo di commento. Non succede comunque nulla, ma viene ufficializzato il match che ci sarà a Fyter Fest dove l’AEW World Championship sarà in palio.

 

Si rivede, dopo l’infortunio patito a DYNAMITE lo scorso mercoledì, Britt Baker. La dentista mette su una teoria del complotto che avrebbe a capo addirittura l’arbitro Aubrey Edwards. Sicuramente storyline carina che potrebbe risultare anche interessante, sfruttato in maniera buona l’infortunio. Comunque Dr. Baker dà anche la data del suo rientro, sarà a ALL OUT, che al momento risulta programmato per il 5 settembre 2020.

 

Primo incontro, dopo aver vinto l’AEW Women’s World Championship a Double Or Nothing, per la neo campionessa Hikaru Shida. La sua avversaria è Christy James, match discreto, niente di particolare. Vittoria telefonata per la giapponese per la quale aspettiamo avversarie più serie.

 

Il primo TNT Champion della storia, Cody, sale sul ring per essere intervistato da Tony Schiavone. Al solito un promo nel quale il nostro riesce a centrare l’obiettivo di coinvolgere lo spettatore e sapergli trasmettere a pieno il senso del discorso. Che in questo caso è la nascita di un open challenge a cadenza settimanale, che sente in dovere di aprire in quanto deve ai fan il meglio del meglio.

 

Match molto importante quello tra SoCal Uncensored (Frankie Kazarian & Scorpio Sky) e Jimmy Havoc & Kip Sabian (con Penelope Ford). Chi vince, settima prossima sfida “Hangman” Adam Page e Kenny Omega per gli AEW World Tag Team Championship. Incontro nel quale si ha una narrativa che vede Kazarian isolato per buona parte della contesa, con i britannici che lavorano molto bene insieme. Quando riesce a dare il cambio a Sky e pare esserci la svolta definitiva a favore della SCU, è l’intervento di Penelope Ford a dare l’assist definitivo ai britannici che vincono l’incontro. Scelta che trovo sensata in quanto Havoc e Sabian nelle ultime settimane sono stati ben costruiti e hanno portato egregiamente avanti il loro sodalizio. Al quale non viene mai meno Ford, quasi sempre decisiva. Title shot meritata, ma non credo porterà al cambio titolo.

 

Bella anche la “Dynamite Battle Royal” che dà l’opportunità di sfidare Cody, settimana prossima, per il TNT Championship. Stipulazione al solito carica di tanti piccoli intrecci e carica di tanto caos. Orange Cassidy sarebbe l’ultimo a entrare, se non che Santana e Ortiz lo vanno a attaccare lasciandolo steso a terra. Gli altri partecipanti, Luther, MJF, Wardlow, Billy Gunn, Christopher Daniels, Colt Cabana, Marko Stunt, Luchasaurus, Jungle Boy, Sonny Kiss e Brandon Cutler si danno battaglia sul ring. A seguito delle varie eliminazioni, alla fine restano Cassidy, che riesce a riprendersi, e Jungle Boy che prima però eliminano MJF e Wardlow. È comunque Jungle Boy ad avere la meglio e aggiudicarsi la vittoria, settimana prossima dunque sfiderà l’American Nightmare con la possibilità di essere il secondo TNT Champion della storia.

Angle finale sul quale non intento dilungarmi. Chris Jericho e la Inner Circle salgono sul ring, a introdurli Vickie Guerrero. Dopo le solite pantomime, finalmente Le Champion punta il dito contro Mike Tyson. Iron Mike arriva sul ring con la sua crew e parte la classica mega rissa che viene sedata da wrestler e altre figure della federazione. Andiamo al nocciolo, è davvero possibile organizzare qualcosa del genere, riprendendo un discorso vecchio di dieci anni, per lo più accaduto in un’altra compagnia?

 

Jericho infatti ha fatto riferimento a quanto accaduto a RAW nel 2010 quando lui e Tyson facevano squadra contro Triple H e Shawn Michaels. Y2J all’epoca subì il tradimento dell’ex campione di pugilato che si schierò dunque con la D-Generation X. In tanti hanno storto il naso, come può la AEW parlare di alternativa e crescita, se poi va a ciucciare il brodo di quanto fatto in passato dalla tanto “odiata” WWE?

 

È un’opinione che ci può anche stare, ma personalmente non la condivido. La storia di Chris Jericho è la storia di Chris Jericho. E 19 anni di carriera alla corte della World Wrestling Entertainment, di cui è stato grandissimo protagonista e sarà sicuro Hall Of Famer, non si cancellano solo perché ora si è accasato altrove. Che poi nei corsi e ricorsi storici della nostra amata disciplina, riprendere discorsi vecchi di anni e magari successi altrove, non è la prima volta che accade. Quindi a parere mio sono solo parole buttate al vento. Tuttavia non è stato un angle che mi ha coinvolto più di tanto, mi ha strappato giusto qualche sana risata. Vediamo come procederà.

 

Anche per oggi è tutto. Alla prossima.


Fight Planet Italia

IMPACT Pubblicato in data 04/06/2020

IMPACT WRESTLING: The Ace of IMPACT

Main Event che viene stravolto!

Ben ritrovati con IMPACT WRESTLING, andiamo a vedere cosa è successo questa settimana.

 

La puntata si apre con la buona vittoria di Kiera Hogan e Tasha Steelz ai danni del duo formato da Kylie Rae e Susie. Una nuova rivalità che, dopo questa prima partita, è destinata a proseguire almeno nel breve periodo.

 

Faccia a faccia tra Moose e Ace Austin nel backstage. Interessanti sviluppi all’orizzonte forse.

Molto interessanti gli sviluppi nati dal match tra Joseph P. Ryan e Crazzy Steve. Ryan vince anche grazie all’interferenza dei fratelli Crist. A match finito, proprio il fautore della #CancelCulture chiede a Jake Crist di mettere la stable prima di tutto. Jake quindi colpisce il fratello Dave passando dalla parte di Ryan definitivamente. Un tradimento totalmente inatteso, di sicuro impatto. Uno split che nasce al momento senza una chiave di volta precisa. I Crist in singolo, non lo so, azzardata come mossa. Si perde un grande tag team, e non so quanto a livello di booking singolo si possa trarre dai due. Aspettiamo i prossimi appuntamenti per capire che strada sarà intrapresa dal management.

 

Continua il processo “evolutivo” di Rohit Raju, che mette a segno un’altra bella prestazione, e vittoria, contro un buonissimo Chase Stevens. A fine match, mentre Raju si pavoneggia, Rhino lo colpisce a sorpresa con la Gore. Un attacco arrivato un po’ così, all’apparenza senza un reale scopo. Potrebbe voler dire il definitivo salto in avanti per Raju, altrimenti onestamente sarebbe un feud riempitivo senza particolare interesse. Ma potrei sbagliarmi.

 

Questa settimana il Madison Rayne’s Locker Room Talk con ospite Chris Bey, è più che altro una sorta di monologo del buon Johnny Swinger. Se di recente avevamo fatto presente l’intenzione di Bey, di avvalersi dell’aiuto dello SwingMan al solo fine di avere un aiuto nella conquista del titolo X-Division, oggi il nostro lo ha detto apertamente. Mack è avvisato.

 

Si rivede a IMPACT, finalmente, la nostra Knockouts Champion Jordynne Grace. Intervistata nel backstage, viene raggiunta da Taya Valkyrie (anche lei finalmente ritornata) che però si rifiuta di affrontarla. Tuttavia si affronteranno per il titolo settimana prossima. Una Taya che inoltre ha rotto il legame che stava nascendo tra John E Bravo e Rosemary, chissà che questo possa incidere nel match per il titolo.

 

Restiamo in tema titolato, perché la prossima contesa mette in palio l’opportunità di avere un match per i titoli di coppia contro The North. A sfidarsi per questa ghiotta occasione abbiamo Rascalz (Dez & Wentz) contro TJP & Fallah Bahh. Dopo il saliscendi che ha accompagnato la divisione in queste settimane, il match è ulteriore prova dell’equilibrio che ha caratterizzato tutti gli incontri di coppia di recente. Dunque uno storytelling che è stato fortemente indicizzato in quella direzione. Infatti la vittoria dei Rascalz è arrivata grazie a un colpo furbesco intuitivo.

 

Deonna Purrazzo si presenta ai fan di IMPACT con un bel promo registrato. "Sono The Virtuosa - maestra della tecnica, cultrice di abilità e conoscenza. Un esempio di eccellenza ed eleganza." Ha detto tutto lei, non vediamo l’ora di vederla in azione.

 

Michael Elgin sale sul ring dove prima assiste alla ormai solita interferenza ICU che stavolta però non prevede la presenza di Sami Callihan. Poi dopo aver dichiarato che non se ne andrà fin quando sarà decretato nuovo sfidante o nuovo campione, viene raggiunto da Ken Shamrock e parte lo scontro. Elgin finisce con lo scappare prima che le cose si complichino. Elgin ha già sconfitto di The DRAW, una volta sconfitto anche Shamrock, il passo successivo è quella benedetta cintura mondiale. Lo dico perché altrimenti tutto ciò non ha senso.

La sorpresa della serata è stata sicuramente l’attacco subito da Trey, per mano ancora non si sa di chi (per inciso, credo sia stato Moose a metterlo KO, e credo che la costruzione di Trey con un ruolo più importante continuerà) che ha cambiato il Main Event. La finale del #1 Contenders Tournament infatti è stata tra Ace Austin e Wentz, con quest’ultimo che come una furia si è scagliato contro Austin, reo secondo il membro dei Rascalz, di essere il colpevole dell’attacco a Trey. Un match molto bello per il tipo di filo conduttore narrativo che ne è nato, sulle qualità dei due protagonisti come lottatori sorvoliamo perché ne siamo ampiamente a conoscenza, ma la psicologia narrativa l’hanno saputa raccontare entrambi ottimamente. Poi in giro c’è gente che va dicendo: “Eh ma IMPACT è il nulla rispetto alla Pinco Pallino Wrestling o alla Tizio e Caio Wrestling, come fate a vederla!!”. Ecco, e voi come fate a giudicarla senza vederla? Perché commenti così, possono essere partoriti solo se la federazione non viene vista. La vittoria di Austin a questo punto era forse abbastanza prevedibile, e questo sì ha tolto un po’ di hype, ma ci sono stati diversi momenti nel match nei quali Wentz è andato vicinissimo a vincere lasciandoci in quell’attimo di meravigliosa suspense che è l’essenza pura della magia di questo business. In cui ci vuole poco per svoltare e fare la storia.

 

Se non vi è piaciuto ciò, allora fate bene a guardare solo la Pinco Pallino Wrestling o la Tizio e Caio Wrestling. E lo dico con la consapevolezza di chi quando ha visto Trey disteso a terra nel backstage, ha storto parecchio il naso, temendo il peggio del peggio. Invece ammetto che hanno saputo sorprendermi alla grande.

 

La chiusura poi, con la pubblicità a Slammiversary 2020 e i riferimenti ai licenziati dalla WWE, già mette tanta carne al fuoco per un’estate che si preannuncia bella calda sotto il sole di IMPACT.

Anche per oggi è tutto. Alla prossima.


Fight Planet Italia

INDIES Pubblicato in data 13/05/2020

NWA: Back of the Power hour

Recap NWA Super Power

La NWA è stata tra le pochissime federazioni nel panorama americano a fare un passo indietro a causa della pandemia: show sospesi e annullamento del PPV che probabilmente avrebbe dato un verdetto sul futuro della compagnia. Sebbene Power sia tornato con l'episodio speciale registrato prima del disastro il futuro è una incognita, a causa del fresco annuncio di Billy Corgan, che riguarda un nuovo show che sostituirà Powerrr dalla prossima settimana chiamato Carnyland, definito come "una idea pazza e innovativa" dallo stesso patron della NWA.

 

Quanto a SuperPower ad ogni modo, il ritorno sulle scene è nel perfetto stile NWA: senza sussulti, in maniera perfettamente coerente a sé stessa. Tutto riparte dal punto in cui si era fermato, nominando ancora la Crockett Cup come prossimo obiettivo, lasciando dunque intendere che prima o poi l'evento avverrà, sebbene in modalità ancora ignote.

 

E avverrà con trame che giungeranno al proprio naturale esaurimento, evolute in maniera naturale senza costrizioni, come avvenuto nelle 20 puntate precedenti: con Nick Aldis, vincitore assieme a Tom Latimer nel main event contro Marty Scurll e Brody King, che difenderà il titolo del mondo contro il Villain. Un vero peccato il fatto che la sospensione abbia completamente ammazzato l'hype dell'incontro tra i due, ma sarà ugualmente piacevole giungere a compimento della rivalità.

 

Rivalità titolata che si compie definitivamente anche sul fronte femminile: pare infatti prossimo un match a tre tra Thunder Rosa, Allysin Kay e Melina. Tutto sviluppato in maniera molto semplice ma efficacissima, se teniamo conto che la tensione tra le tre è partita praticamente dai primi episodi e si è sviluppata nell'arco di mesi senza mai perdere colpi e anzi, offrendo anche incontri di notevole fattura.

 

Discorso simile per le varie rivalità minori: quella tra The Pope e Eddie Kingston, che coinvolge ora anche i campioni di coppia James Storm e Eli Drake e quella tra Aron Stevens e Trevor Murdoch, con la presentazione di "Question Mark Junior", che si unisce alla stable del National Champion. Per il resto la puntata ha offerto, oltre che un solido match senza squalifiche tra Tim Storm e Jax Dane, il debutto sul ring di Kamille, che non ha mantenuto la promessa di parlare a fine incontro ma ha fatto ugualmente sentire la propria voce attraverso una bellissima clip che la introduce benissimo come character.

 

Nonostante la (si spera momentanea) assenza della Crockett Cup, la NWA si consacrerà? Difficile dirlo; per il momento possiamo solo sperare che la richiesta di fiducia di Billy Corgan a fine puntata venga ripagata.

 

----

 

NWA stepped back due to the pandemic: they stopped their shows and canceled the PPV that would have given them a big hint on their future.
Despite the fact that Power is back with the special episode taped before the disaster, future is unknown, and Billy Corgan announced a new weekly show that will be air instead of Powerrr starting next week called 'Carnyland'. Corgan said this is a crazy concept.

 

Speaking of Power, the return is in perfect NWA style: there are no gasps, in a very logical way. Everything started back frome where it stopped and the Crockett Cup seems still to be the focus. We can understand from what we saw that the Crockett Cup there may be, in ways we don't know.

 

Some plots are ending in a very natural way, whitout any forcing, as we saw in the 20 episode before Super Power, with Nick Aldis, winner alongside with Tom Latimer in the main event against Marty Scurll and Brody King, defending his World Championship against the Villain. Unluckily the suspension of the show killed many of the hype between the two of them, but it will still be good to see how it will end.

 

The women's championship picture is also coming to a solution: there will be Three Way Dance between Thunder Rosa, Allysin Kay and Melina. It all grown up in an easy way but it was very solid, with the tension between them started in the very early episodes of Power and some very good matchs.

 

For the minor storylines, the feud between The Pope and Eddie Kingston involve now also the tag team champions Eli Drake and James Storm, just like the rivarly between Aron Stevens and Trevor Murdoch involve now the new 'Question Mark Junior' who had joined the stable. In this episode there was also a very solid match between Tim Storm and Jax Dane and the in ring debut of Kamille, who did not keep the promise to speak after the match, but still made her voice heard by a beautiful videoclip that told her story.

 

Despite the absence (we hope just for now) of the Crockett Cup, will NWA consacrate itself again? It's very hard to say, but at the moment we can just hope that the faith that Billy Corgan asked for will repay.


Fight Planet Italia

APPROFONDIMENTI Pubblicato in data 31/05/2020

In your house, un ritorno inaspettato

Perchè questo nome è così importante nella storia?

Fra sette giorni andrà in scena 'NXT Takeover: in your house', PPV che si preannuncia interessantissimo per merito dei match annunciati ma che ha suscitato un gran sentimento di nostalgia in molti appassionati del wrestling degli anni '90, i quali hanno probabilmente vissuto l'epoca dei primi, veri eventi che portavano questo nome.

'In your house' era infatti una serie di eventi in PPV dell'allora WWF, lanciati quasi mensilmente a partire dal 1995. Agli albori della lotta tra WCW e WWF infatti, la federazione di Ted Turner pensò di proporre dei PPV mensili a differenza della lega di Vince McMahon, che offriva invece cinque eventi televisivi a pagamento all'anno, ossia i big 4, dunque Royal Rumble, WrestleMania, Summerslam e Survivor Series, con l'aggiunta di King of The Ring. Per rispondere a questa manovra dunque, Vinnie Mac decise di lanciare questi nuovi show al concorrenziale prezzo di 14,95 dollari, decisamente meno rispetto ai 19,95 dei canonici eventi annuali.

Gli eventi 'In your house' garantivano, almeno nelle edizioni dei primi mesi, una durata decisamente minore rispetto agli show considerati più importanti, tuttavia presentavano degli incontri molto interessanti, alcuni dei quali diventati dei veri e propri classici. Molti aspetti di settore tuttavia all'epoca non giudicarono di buon occhio l'accrescimento del numero attuale del PPV, temendo una certa saturazione del business dovuta al fatto che ciascuna famiglia americana avrebbe avuta da allora una spesa fissa al mese per guardare i nuovi eventi a pagamento di ben due federazioni cosiddette 'Major', con la conseguenza che molte di esse si sarebbero trovate costrette a scegliere tra WCW e WWF.

Molti degli 'In your house' rimangono anche visti ad oggi degli eventi di gran fascino, avendo costruito gli albori di molte grandi leggende: basti pensare a Bret Hart, volto della compagnia di quegli anni, che proprio a 'In your house' ha offerto tanti grandi incontri, a Shawn Michaels, che costruiva proprio in quegli anni la propria epopea, e a Triple H, che iniziava la propria carriera con la gimmick di Hunter Hearst Helmsley, dunque col personaggio dell'aristocratico snob.

Una chicca risalente al primo evento fu il concorso telefonico che fu tenuto al primo 'In your house', che metteva in palio addirittura una casa a Orlando, con Todd Pettengill che annunciò il fortunato vincitore nel corso dello show. E' anche molto curioso come i primi eventi 'Takeover' di NXT presentino molte analogie con i primi In your house, come la durata inizialmente ridotta per entrambe le serie di eventi che dunque avevano quei 2-3 match di cartello a cui si aggiungevano incontri e segmenti di contorno.

Dunque, lo show di domenica prossima manterrà le attese? Avremo un ritorno di questo storico e fortunato brand?


Fight Planet Italia

INTERVIEWS Pubblicato in data 04/06/2020

INTERVIEW: Orlando Colón (WWC)

Intervista a Orlando Colón (ex WWE Superstar Epico).

Lettori di Fight Planet Italia oggi abbiamo l'onore di avere Orlando Colón (ex WWE Superstar Epico) con noi!

 

Readers of Fight Planet Italia today we have the honor of having Orlando Colón (former WWE Superstar Epico) with us!

 

1) Sei nato in una famiglia di lottatori, tuo zio Carlos Colón è un WWE Hall of Famer, i tuoi cugini sono Primo e Carlito, possiamo tranquillamente dire che lottare è nel tuo DNA. Era così ovvio per te provare a diventare un pro-wrestler già da bambino?
Crescendo nel giro del “wrestling business” a Puerto Rico, per me è stato un gioco da ragazzi. Il mio amore per questo business risale a quando avevo 3 anni. Mi sarebbe piaciuto andare agli spettacoli di wrestling e tifare per mio zio nelle sue battaglie con Abdullah the Butcher, Ric Flair, The Iron Sheik. Poi, crescendo, mio padre mi portava negli spogliatoi per incontrare i miei lottatori preferiti. Era surreale per me all'epoca vedere i lottatori nello spogliatoio riscaldarsi e prepararsi a lottare. Osservare le loro valigie (Halliburton), guardarli indossare gli stivali e in alcuni casi applicare il face paint sul viso. Ho potuto assistere in prima persona a tutto il dolore fisico che hanno affrontato combattendo a Puerto Rico. Ho visto alcune volte come mio zio è stato ricucito da un medico dopo una brutale battaglia con Abdullah The Butcher. Quindi sì, posso dire che il wrestling ha sempre fatto parte del mio DNA.

 

1) You were born in a Wrestler family, your uncle Carlos Colón is a WWE Hall of Famer, your cousins are Primo and Carlito, we can safely say that the fight is in your DNA. Was it so obvious for you to try to become a professional Wrestler as a kid?
Growing up around the wrestling business in Puerto Rico, it was a no brained for me. My love for this business goes back to when I was 3 years old. I would love going to the wrestling shows and cheer for my uncle in his battles with Abdullah the Butcher, Ric Flair, The Iron Sheik. Then as i got older, my dad would take me to the locker rooms to meet my favorite wrestlers. It was surreal to me at the time to see the wrestlers in the locker room warming up and getting ready to wrestle. I would stare at their (Halliburton) suitcases, look at them put their boots on and in some cases put their face paint on. I was able to witness first hand all the physical pain they went through wrestling in Puerto Rico. I saw a few times my uncle being stitched up by a doctor after a brutal battle with Abdullah the Butcher. So yes, i can say that wrestling has always been part of my DNA.

 

2) Attualmente combatti nella World Wrestling Council, dove detieni il WWC Universal Heavyweight Championship. Può dirci come è strutturata questa federazione?
La World Wrestling Council è la federazione che mio zio ha creato nel 1973 con il suo partner Victor Jovica. Puerto Rico ha visto i più grandi lottatori della storia lavorare per la WWC. Andre The Giant, Carlos Colón, Ric Flair, Gorilla Monsoon, Bruno Sammartino, Pedro Morales, Bret Hart, Macho Man Randy Savage, The Iron Shiek, Abdullah The Butcher, Giant Baba, El Santo, Mil Mascaras, Mr Perfect, The Great Muta, solo per citarne alcuni. Il WWC Universal Championship ha una storia incredibile, ed essere il campione attuale è un grande onore per me, e voglio rendere giustizia al titolo difendendolo contro i migliori talenti del Pro Wrestling di oggi.

 

2) You currently fight in the World Wrestling Council where you hold the WWC Universal Heavyweight Championship. Can you tell us how this federation is structured?
World Wrestling Council is the promotion my uncle started back in 1973 with his partner Victor Jovica. Puerto Rico has seen the greatest wrestlers in history work for WWC. Andre The Giant, Carlos Colón, Ric Flair, Gorilla Monsoon, Bruno Sammartino, Pedro Morales, Bret Hart, Macho Man Randy Savage, The Iron Sheik, Abdullah The Butcher, Giant Baba, El Santo, Mil Mascaras, Mr Perfect, The Great Muta to name a few. WWC’s Universal Championship has an incredible history, and being the current champion is a great honor for me, and i want to do the title justice by defending it against the best talent in Pro Wrestling today.

 

3) Prima di sbarcare in WWE hai combattuto nella Florida Championship Wrestling, che è riuscita nel corso degli anni a far emergere diversi lottatori. La FCW può essere paragonato a NXT, dove i lottatori emergenti si mettono in mostra e fanno il grande salto?
La FCW è stata il territorio di sviluppo della WWE fino al 2013 credo, quando si sono trasferiti da Tampa a Orlando, FL. Non possiamo paragonare la FCW a NXT a causa del fatto che NXT ha il Performance Center che è un centro di allenamento all'avanguardia, che ha circa 10 ring di wrestling, palestra completamente attrezzata e una grande sala di allenamento per il trattamento degli infortuni sul posto. La FCW aveva solo 3 ring in un capannone. Non avevano una palestra in loco né una sala di allenamento. Vorrei avere la metà delle cose che i ragazzi hanno al giorno d'oggi al Performance Center. I talenti che hanno la fortuna di allenarsi al Performance Center saranno ben preparati a conquistare l'universo WWE e oltre.

3) Before landing in WWE you fought in the Florida Championship Wrestling, which has managed over the years has brought out several wrestlers. Can FCW be compared to NXT, where emerging wrestlers show off and make the big jump?
FCW was WWE’s development territory up until 2013 i think, when they moved from Tampa to Orlando, FL. We can’t compare FCW to NXT because of the fact that NXT has the Performance Center which a state of the art training facility, which has around 10 wrestling rings, fully equipped gym and a great training room to treat injuries on site. FCW only had 3 rings in a warehouse. They didn’t have an onsite gym nor a training room. I wish i had half of the stuff the guys have nowadays at the Performance Center. The talent who are lucky enough to train at the Performance Center are going to be well prepared to conquer the WWE universe and beyond.

 

4) Cosa ha significato per te e tutta la tua famiglia diventare, con tuo cugino Primo, WWE Tag Team Champion? Per inciso, nel 2012 ho avuto il piacere di vederti in azione a Milano durante il tour europeo della WWE.
Vincere i titoli di coppia della WWE ha significato tutto per me, e conquistarli con uno dei miei migliori amici, inoltre mio cugino, è stato come la ciliegina sulla torta. Quello era il mio obiettivo principale quando ho firmato con la WWE. E poter difendere quei titoli in tutto il mondo è stata un'esperienza davvero bella e unica, che vivrà per sempre nel mio cuore.

 

4) What did it mean to you and your entire family to become, with your cousin Primo, WWE Tag Team Champion? Incidentally, in 2012 I had the pleasure of seeing you in action in Milan on the WWE European tour.
Winning the WWE tag team titles meant the world to me, and to win it with one of my best friends, also my cousin, it was like icing on a cake. That was my main goal when i signed with WWE. And to be able to defend those titles all over the world was a really cool and unique experience, that will forever live in my heart.

 

5) Hai cambiato diverse gimmick in WWE in coppia con Primo. Sei passato da Primo & Epico ai Los Matadores, agli Shining Stars (cambiando poi nome in The Colons). In quale di queste situazioni sei riuscito ad esprimerti al meglio in base alla tua personalità?
Penso che ogni personaggio che ho interpretato in WWE contenesse un po’ del mio vero io. Mi è davvero piaciuto tutto. Anche se il personaggio non ha raggiunto il suo pieno potenziale (qualsiasi fosse il motivo). Abbiamo apprezzato molto i characters dei Matadores anche se erano sciocchi e totalmente diversi da quello che abbiamo fatto prima. Ma lavorare insieme, secondo me, al più grande mini wrestler del mondo, torito, è stata un'esperienza fantastica. E vederlo fare le cose incredibili che può fare è stato davvero bello.

 

5) You changed several gimmicks in WWE to pair with Primo. You went from Primo & Epico to Los Matadores, then to the Shining Stars (then changed the name to The Colons). In which of these situations did you manage to express yourself best according to your personality?
I think every character i played in WWE had a little bit of my true self in it. I really enjoyed every single one of it. Even if the character didn’t reach its full potential (for whatever reason that was) We really enjoyed the matadores character even though it was goofy and totally different from what we have done before. But to work along with, in my opinion the greatest mini wrestler in the world, torito was an awesome experience. And to see him do the incredible things he can do was really cool.

 

6) Hai un match, da te combattuto, che rimarrà nel tuo cuore per sempre? E uno che ti sarebbe piaciuto combattere?
Ho avuto molti incontri memorabili in WWE, la maggior parte di loro durante gli eventi dal vivo. Quelli che sono incorporati e hanno un posto speciale nel mio cuore sono stati quelli che ho avuto in Puerto Rico, Spagna, Italia e Giappone. L'atmosfera delle arene e la passione dei fan in questi luoghi sono qualcosa di fuori dal mondo, e ricorderò sempre di essermi esibito in questi Paesi e l'amore che abbiamo ricevuto dai loro fan.

 

6) Do you have a struggled match that will remain in your heart forever? And one that you would have liked to fight?
I had many memorable matches in WWE, most of them were on live events. The ones that are embedded and hold a special place in my heart were the ones i had in Puerto Rico, Spain, Italy and Japan. The atmosphere of the arenas and passion of the fans in these places are something out of this world, and I will always remember performing in these Countries and the love we received from its fans.

 

7) Sentiti libero di dire quello che vuoi a tutti gli appassionati di wrestling italiani.
Grazie per l'opportunità di farmi entrare nei vostri cuori. Spero di avere l'opportunità di esibirmi in Italia nel prossimo futuro. L'Italia è uno dei miei paesi preferiti in cui lottare e sarei felice di dare ai tifosi italiani il meglio di me!
Grazie Mille!!

 

7) Feel free to say what you want to all Italians Wrestling fans.
Thank you for the opportunity of letting me into your hearts. I hope I have the opportunity to perform in Italy in the near future. Italy is one of my favorite countries to wrestle in and I would love to go over and give the Italian fans the very best that I can be!
Grazie Mille!!


Categorie